STROZZI Barbara, CACCINI Francesca, ASSANDRA Caterina, LEONARDA Isabella
IL CANTO DELLE DAME. Concerto da Chiesa & da Camera
Maria Cristina Kiehr
Concerto Soave
Jean-Marc Aymes, direzione
AMBRONAY
AMY 025
1 CD
64'47''

*****

L’apparizione di compositrici nell’Italia settentrionale del Seicento, secolo di straordinaria creatività musicale, costituisce un fenomeno unico per ampiezza e per la qualità, spesso ragguardevole, delle musiche a noi pervenute. L’etichetta francese Ambronay, espressione discografica del noto Festival musicale, ci offre l’opportunità di ascoltare composizioni sacre e profane di alcune delle più significative “dame” del barocco musicale italiano.

La novarese Isabella Leonarda e la pavese Caterina Assandra testimoniano la proverbiale vivacità musicale dei monasteri femminili nell’area padana; di loro ascoltiamo alcuni mottetti su testo latino e due composizioni strumentali inaspettatamente raffinate. Francesca Caccini, la prima donna a comporre un’opera (“La liberazione di Ruggiero dall’isola d’Alcina”, 1625), è qui rappresentata da alcune composizioni per voce solista su testo italiano. L’artista fiorentina, già interprete di fama alla corte dei Medici, dimostra nel suo stupendo “Chi è costei” la sua abilità di compositrice: si tratta di una pagina di suadente cantabilità, disseminata di quegli ornamenti che Giulio Caccini (suo padre) chiamava “affetti”, non meri elementi decorativi ma autentici mezzi espressivi. A conclusione troviamo, immancabile, Venezia con la serenata “Hor ch’Apollo” della nota madrigalista Barbara Strozzi.

Non è un caso se quasi tutti gli interpreti di questo disco siano donne. La voce pura e sottilmente androgina di Maria Cristina Kiehr si dimostra ideale nell’affrontare queste pagine di raro ascolto. L’attenzione ai testi e alle loro infinite sfumature, l’abilità tecnica e la luminosità del timbro sono sempre ammirevoli in questa grande interprete. L’accompagnamento del Concerto S/oave si dimostra in perfetta empatia con la solista, regalando momenti di gioia all’ascoltatore specie nelle pagine strumentali.

Ottima spazialità nella registrazione che risulta ariosa e sempre ben bilanciata.

Daniele Fracassi

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it