HANDEL Georg Frideric
Ode for the Birthday of Queen Anne
Dixit Dominus
Guilmette Scholl Wolf
Vocalconsort Berlin
Akademie für Alte Musik Berlin
Marcus Creed
HARMONIA MUNDI FRANCE
HMC 902041
1 CD

***

Harmonia Mundi partecipa alle celebrazioni haendeliane (250 anni dalla morte) con un compact disc dal programma molto accattivante che unisce all’ Ode for the Birthday of Queen Anne HWV 74 il Dixit Dominus HWV 232. Si tratta di due famose composizioni giovanili, la prima composta a Londra nel 1714 quando Haendel aveva 29 anni e la seconda, ancora precedente, risale al periodo romano (1707). Sono due opere per soli, coro e orchestra altamente spettacolari, e nonostante questo, abbastanza trascurate dalla discografia non per qualità ma per quantità di edizioni ancora reperibili. In particolare il Dixit raramente viene proposto da solo, ma quasi sempre all’interno del Vespro dei Carmelitani. Marcus Creed, qui a capo del Vocalconsort Berlin e della Akademie fűr Alte Musik Berlin, torna a confrontarsi con Haendel, autore del quale peraltro non è uno "specialista". Eccellente direttore di coro, ha diretto per anni il RIAS Kammerchor, si è dedicato ultimamente alla musica contemporanea e in particolare a Luigi Nono. E proprio il lavoro del coro eccelle in questa registrazione, soprattutto nel Dixit che rappresenta una specie di "campionario" per tutti i futuri, grandiosi cori haendeliani. I Vocalconsort Berlin sono carichi di energia, producono un suono corposo e pieno di forza in cui si distinguono nettamente le varie sezioni. Il loro Dixit si sviluppa con un ritmo sostenuto, scintillante, in perfetto equilibrio con l’orchestra, riuscendo nell’impresa di accrescere la tensione creata dalle continue invenzioni haendeliane dall’inizio alla fine. Non così l’apporto dei solisti, in particolare di Andreas Scholl, controtenore a nostro parere perfetto per i ruoli "eroici" ma non adatto all’abbandono lirico dell’ Ode for the Birthday of Queen Anne HWV 74 per la quale si sogna un timbro di voce etereo e impalpabile, che non gli appartiene. Anche il basso Andreas Wolf non lascia il segno, mentre è pregevole l’interpretazione dei soprani Hélène Guilmette e Sophie Klussmann.

Daniela Goldoni

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it