LULLY Jean-Baptiste
Cadmus & Hermione
Le Poème Harmonique
Vincent Dumestre
Benjamin Lazar, regia
Un film de Martin Fraudreu
ALPHA
701
1 DVD
123'

*****

Non sempre la ricerca filologica esasperata e l’ansia di ricostruzione funzionano. A volte gli scrupoli eccessivi si trasformano in noiosi rifacimenti di stampo museale. Non è il caso del lavoro che da tempo, in Francia, diverse orchestre e istituzioni culturali stanno attuando intorno all’opera barocca. Da diversi anni ormai assistiamo a risultati sorprendenti legati alla messa in scena di capolavori del barocco francese, in particolare di opere di Jean-Philippe Rameau e Jean-Baptiste Lully. Su quest’ultimo sta lavorando sistematicamente Vincent Dumestre con Le Poème Harmonique, insieme a Le Centre de Musique Baroque de Versailles e alla Fondation Royaumont, che ha aperto una scuola per giovani strumentisti, cantanti e ballerini specializzati in danza e gestualità barocca. La loro prima produzione in DVD perAlpha, Le Bourgeois Gentilhomme (2005), è stata una rivelazione di come si possa lavorare su allestimenti "d’epoca" con basi scientifiche nella ricerca delle fonti, ottenendo risultati eccezionali dal punto di vista del "divertimento" e della novità a dimostrazione che non sempre in teatro il nuovo a tutti i costi funziona, soprattutto se si ferma ad un generico intento, non supportato da tutte le componenti di una messa in scena. A questo proposito riteniamo che, nel caso di questi due ultimi Lully/Alpha, la presenza di Vincent Dumestre costituisca il il fondamento della freschezza e del fascino di questi spettacoli. Dumestre ci appare intimamente moderno, il suo modo di affrontare il repertorio barocco è convincente perchè trasmette una smisurata fiducia nella credibilità attuale di queste partiture. Egli possiede un tocco magico per i tempi teatrali, ha il senso della progressione e sa creare le attese, inoltre sembra guidato da una naturale repulsione per la monotonia.

La parte visiva è all’altezza di quella musicale, con scene e costumi dai colori esagerati, un corpo di ballo in grado di suscitare una immediata simpatia e cantanti-attori di eccellente livello.

A nostro parere questa produzione di Cadmus & Hermione, la prima tragèdie lyrique composta da Lully, si colloca senza indugi tra i classici del genere, importante punto di riferimento per chiunque voglia accostarsi a questo repertorio.

Daniela Goldoni

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it